Pages Navigation Menu

trucco da giorno, trucco da sera, trucco da sposa

Trucco da giorno, tra mito e realtà.

Trucco da giorno, tra mito e realtà.

Spesso e malvolentieri ci chiediamo se effettivamente quello che vediamo davanti allo specchio ogni mattina dopo esserci truccate sia quello che anche una volta fuori casa tutti vedranno di noi o se è solo quello che il nostro “specchio delle brame” vuole mostrarci appena sveglie. La risposta è forse sì, forse no. Come sempre, la verità sta nel mezzo. Veniamo quindi ad analizzare la luce sotto la quale il nostro trucco cambia, si modifica, diventa qualcosa che, quando l’abbiamo creato, non era. La luce artificiale, sia calda che fredda, può modificare il colore di ciò che vediamo. La luce fredda, come per esempio il neon è la luce sotto la quale il make-up non dovrebbe mai essere realizzato, perché la luce che emette, di colore bianco e azzurrino tende a falsare i colori rispetto ad una fonte di luce naturale, facendogli assumere delle tonalità tra il blu ed il rosa. Di mattina, per esempio anche la luce del sole ha una componente fretta, ed esposti a questa luce, anche un unico velo di cipria può risultare come uno strato troppo spesso di prodotto. Quando invece arriva la sera, la luce solare si riscalda prendendo la colorazione giallastra tendente all’arancione che è sicuramente una luce molto più clemente nei riguardi dei visi truccati e del trucco in generale. Fatte queste premesse, la distinzione netta tra trucco da giorno e trucco da sera, sembra se non superata, sicuramente riduttiva perchè sia la luce solare che la luce artificiale possono assumere diverse tonalità e una differente intensità; quello che essenzialmente differenza un trucco da giorno da un trucco da sera è l’intensità. Ergo, al mattino la regola è usare una mano più leggera di colore rispetto alla sera. Molto riguardo deve essere riservato alla scelta delle tonalità con cui realizzare eventuali chiaroscuri correttivi, perché è estremamente importante che questi risultino impercettibili.

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>