Pages Navigation Menu

trucco da giorno, trucco da sera, trucco da sposa

Storia dei Cosmetici

La prima evidenza archeologica dell’uso dei cosmetici è stata individuata nell’Antico Egitto attorno al 4000 a.C. Il trucco sugli occhi era in uso in tutta l’area della Mesopotamia e del mare Mediterraneo, come dimostrano le stauette dei Sumeri scoperte nell’antica città di Ur, e con gli occhi pesantemente orlati di nero. Anche gli Antichi Greci e gli Antichi Romani facevano uso di cosmetici. In particolare gli antichi romani ed egiziani usavano cosmetici contenente un elemento tossico come il mercurio.

Nel XIX secolo la Regina Vittoria, definì il trucco una maleducazione. Veniva considerato come qualcosa di volgare e usato solo da attori e prostitute [1]

Dalla Seconda guerra mondiale in poi la diffusione dei cosmetici si fece capillare in tutto il mondo occidentale, anche se vennero proibiti nella Germania Nazista. Altri eventi importanti sulla storia dei cosmetici, in inglese, è possibile leggerli presso i collegamenti esterni alla fine della voce.

In Giappone le geishe usavano un rossetto fatto con petali di cartamo o zafferanone schiacciato, ed anche per dipingersi le sopracciglia, il taglio degli occhi e il bordo delle labbra.

Nel paese del Sol Levante le geishe usano per fondotinta anche confezioni di Bintsuke, una versione più leggera di una pomata utilizzata dai lottatori di sumo per ungersi i capelli. Pasta bianca e polvere per colorare il volto, e la schiena; rosso per definire il contorno degli occhi e il naso. Tintura nera per colorare i denti durante la cerimonia di iniziazione delle apprendiste geishe, chiamate maiko.

Attualmente, l’industria cosmetica è dominata da un ristretto numero di multinazionali nate all’inizio del XX secolo e per lo più situate in Francia e negli Stati Uniti e, in misura minore, Germania e Giappone. La prima, una delle maggiori dominanti, è stata L’Oreal, fondata da Eugene Shueller nel 1909 con il nome di French Harmless Hair Colouring Company. L’anno successivo il mercato dei cosmetici subì uno sviluppo improvviso con la comparsa del trio statunitenseElizabeth ArdenHelena Rubinstein e Max Factor. Poco prima della Seconda Guerra Mondiale si aggiunsero al gruppo Revlon e subito dopo Estée Lauder, sempre americane. Ciascuna multinazionale raccoglie oggi una serie di marchi che le permette di collocare i propri prodotti in diversi canali di vendita e su diverse fasce di prezzo: così L’Oréal è presente nella grande distribuzione con Garnier e L’Oréal, in farmacia con Vichy e La Roche-Posay, in profumeria conLancôme e Biotherm; Beiersdorf AG è presente nella grande distribuzione con Nivea, in farmacia con Eucerin e in profumeria selettiva con La Prairie; Kelemata è presente nella grande distribuzione con Venus e in profumeria selettiva con Orlane. Negli ultimi anni però sono sempre più diffuse a livello locale industrie cosmetiche che utilizzano sempre più ingredienti biologici.

tratto da Wikipedia